Rilasciati Todd Gurley e Clay Matthews

Ancora attività in uscita per i Los Angeles Rams in questo inizio di Free Agency. Se la decisione di lasciar andare il linebacker Clay Matthews era scontata, un po’ meno lo è quella di risolvere il contratto di Todd Gurley.
Il runningback che ha fatto le fortune dell’attacco dei Rams negli ultimi anni era comunque in procinto di terminare la sua esperienza a Los Angeles, ma tutto faceva pensare ad una trade, sebbene il contratto di Gurley non fosse proprio tra i più leggeri da assorbire per chiunque. Le voci che giravano parlavano di una richiesta da parte dei Rams di una scelta tra il secondo ed il quarto giro per scambiare il RB, ma evidentemente non è stato trovato un partner per finalizzare lo scambio.
I Rams avevano comunque necessità di rilasciarlo entro oggi per non dover pagare un roster bonus piuttosto consistente. Le cifre che si leggono in giro sono piuttosto contrastanti, ma quelle più affidabili sembrano essere quelle che parlano di circa 7 milioni di garantito per il 2020 che i Rams dovranno comunque versare, che sarebbero diventati quasi il doppio, e circa una ventina di milioni di dollari in dead cap money da assorbire tra il 2020 ed il 2021. La suddivisione di questi 20 milioni non è chiarissima, ma i guru del salary cap parlano di circa 12 milioni quest’anno e 8 nel 2021.
Per quanto dolorosa possa essere la cessione di Gurley, la sua regressione già a partire dalla fine della stagione 2018 è stata evidente, come è ormai evidente che i problemi alle ginocchia sono più seri di quanto McVay e lo stesso Gurley non abbiano mai pubblicamente ammesso. Non si spiega altrimenti una decisione che impatta molto sulla squadra, in termini di Salary Cap. Non possiamo pensare che un GM ed un HC siano così matti da privarsi di un giocatore sano a costi esorbitanti.
Senza Gurley, il backfield è ora nelle mani di Malcolm Brown e Darrell Henderson, che si giocheranno il posto da titolare nel prossimo camp. Entrambi hanno fatto vedere cose egregie la scorsa stagione, sebbene sia uno che l’altro siano ben lontani da Todd Gurley edizione 2017/2018, come ben lontani sono la quasi totalità degli altri RB della NFL, a dire il vero.
Restano ora solo più due grossi nodi per i Rams: Brandin Cooks, anch’egli sul piede di partenza e non proprio a postissimo fisicamente, e Greg Zuerlein, l’ultimo free agent importante al quale cercare di rinnovare il contratto. Anche GZ ha qualche problemino fisico, per cui non ci stupiremmo se fosse lasciato andare pure lui.
Vedremo nelle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *