Michael Brockers torna a casa

Michael Brockers torna ai Rams con un contratto per tre anni e poco più di 31 milioni di dollari, più o meno quello che aveva ottenuto firmando con i Baltimore Ravens la scorsa settimana. Il contratto con i Ravens, però, non è stato depositato perchè a Baltimore hanno dei dubbi sul recupero di Brockers dall’infortunio alla caviglia rimediato all’ultima giornata della regular season 2019 contro i Cardinals.
Non è chiaro se non abbia passato le visite mediche o proprio non le abbia fatte, poichè per le restrizioni in atto a causa dell’emergenza COVID-19 tutte le franchigie NFL hanno qualche problema a far effettuare i controlli medici di rito ai giocatori prima di ufficializzare i contratti.
La versione che arriva da Baltimore sembra parlare di un infortunio non dichiarato, ma anche questa sembra una scusa bella e buona, perchè l’infortunio di Brockers venne regolarmente comunicato alla NFL e discusso nelle conferenze stampa successive alla partita, nelle quali McVay dichiarò che si trattava di una distorsione alla parte alta della caviglia che non avrebbe comportato intervento chirurgico.
E’ più probabile, quindi, che i Ravens non abbiano potuto valutare dal punto di vista medico la portata dell’infortunio e la situazione del recupero funzionale della caviglia, ed abbiano preferito non correre il rischio.
Qualunque sia la motivazione, i Rams hanno immediatamente messo sotto contratto il giocatore, la cui situazione sanitaria dovrebbero conoscere benissimo. Aaron Donald sarà contentissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *