Blythe a Kansas City

Altra defezione tra i free agent di Los Angeles. Questa volta tocca ad un giocatore dell’attacco, il centro Austin Blythe, che si è accasato a Kansas City, firmando un contratto per un anno con i Chiefs.
Blythe non sembrava avere molte richieste, tanto che si pensava ad un rinnovo con i Rams, magari non nel breve termine. Invece negli ultimi giorni si sono fatti avanti prima i Minnesota Vikings, poi i Kansas City Chiefs, ed il giocatore ha deciso di accordarsi con quest’ultimi, più che latro perchè a Kansas City dovrebbe avere maggiori chance di partire titolare, visto il rimescolamento in atto nella linea d’attacco.
Inizialmente utilizzato come guardia, ruolo in cui le sue prestazioni non furono proprio felicissime, Blythe fu spostato nel ruolo di centro dopo l’infortunio di Brian Allen che, curiosamente, ora è il maggiore candidato alla sua sostituzione, con COleman Shelton subito dietro. La sensazione, comunque, è che i Rams cercheranno un centro nel prossimo draft, perchè le prestazioni di Allen in quella posizione non furono granchè soddisfacenti. Lo spostamento di Blythe nella week 10 della stagione 2019 a centro fu proprio l’elemento che permise alla linea offensiva, che fino a quel momento aveva avuto grossi problemi, di fare una buona seconda parte di stagione e guadagnarsi la riconferma in blocco per il 2020.

Molto affidabile sulle corse, soprattutto negli slide richiesti dalla outside zone tanto cara a McVay, Blythe diventa un po’ più vulnerabile sulla pass protection, subendo molto la bull rush avversaria. La durata del contratto con Kansas City fa pensare che nemmeno loro siano convintissimi dell’acquisizione e vogliano prima testarlo prima di confermarlo o meno per un tempo più lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *